Impianti dentali

Gli impianti dentali permettono la sostituzione di un dente naturale con una radice artificiale in titanio.

Un impianto è composto da una particolare vite realizzata in titanio che, tramite chirurgia, viene inserita nell’osso sostituendo la radice del dente mancante.

Sull’impianto, una volta trascorso il tempo necessario all’osteointegrazione, verrà progettata la parte protesica, fissa o mobile, così come si fa sui denti naturali

Vantaggi degli impianti dentali

1

Gli impianti dentali possono sostituire uno o più denti, fino all’intera arcata ricoprendo tutte le sue funzionalità, dalla masticazione al lato estetico.

 

2

L’implantologia dentale permette di ottenere dei denti che sono per caratteristiche e funzionalità come i denti naturali.

 

3

Il tasso di successo riscontrato in questa terapia molto alto, circa il 95%

 

4

Possiamo considerare l’implantologia come una soluzione definitiva grazie alla sua durata.

Quali sono le fasi della procedura chirurgica per l’inserimento di impianti?

L’inserimento chirurgico di questi impianti è rapido e viene effettuato in anestesia locale in pochi minuti.

Analizziamo ora come si svolge la procedura di inserimento di un impianto dentale:

  • La gengiva interessata viene anestetizzata.
  • Si fa una piccola incisione in questa zona per separare la gengiva dall’osso.
  • Con una fresa a pallina si inizia ad incidere la parte esterna dell’osso.
  • Quando si è formato il foro, lo si allarga con altre due.
  • L’osso viene idratato durante tutta l’operazione per evitarne il riscaldamento.
  • Si allarga il foro con una fresa di calibro per raggiungere la misura che si desidera.
  • L’impianto viene inserito all’interno della fessura appena creata.
  • L’impianto viene avvitato con il dispositivo di trasporto.
  • Il dispositivo viene rimosso.
  • All’impianto dentale viene avvitata una vite che aiuterà la gengiva durante la guarigione.
  • Verranno applicati dei punti di sutura per chiudere l’intero impianto in modo fisso.
  • Quando il lavoro è completato, ci vorrà un mese circa per far ricrescere la gengiva completamente.
  • Viene svitata la vite precedentemente inserita.
  • Viene presa l’impronta della posizione dell’impianto all’interno della dentatura.
  • Viene scelta la giusta misura del dente nuovo.
  • I punti di sutura vengono estratti dopo una settimana.

L’intervento per inserire impianti dentali è doloroso?

L’intervento per l’inserimento di impianti dentali non è affatto doloroso. Per molti professionisti, questa è un’operazione quotidiana che viene effettuata in breve tempo.

Molti pazienti immaginano che questo intervento sia traumatico e possa influire sul proprio benessere futuro, ma in realtà l’intervento per inserire gli impianti dentali viene effettuato senza problemi e senza causare particolare dolore a chi ha necessità di sottoporsi a questa operazione.